• it
  • en
Le grandi cose iniziano sempre da dentro siamo nati per rinascere.

Italia e Giappone, cosa ci accomuna ?

Una vita dura una generazione, il buon nome sempre.

Secondo il Presidente e CEO Uotani dell’azienda cosmetica Shiseido esiste un’affinità particolare tra i giapponesi ed gli italiani, che consiste nell’avere entrambe una passione per la qualità e la ricerca dello stile in ogni cosa che fanno. Shiseido nello specifico investe da sempre percentuali superiori alla media nel settore ricerca e sviluppo. Oggi però il fatturato da loro realizzato per il 50% é  in Giappone, quindi desiderano sviluppare nel futuro maggiormente l’export ; nell’export ha un ruolo importante l’Italia . Perché ? Innanzitutto perché l’Italia è uno dei principali mercati europei per Shiseido, con ulteriori possibilità di sviluppo grazie all’e-commerce ed alle partnership con catene e department store. Secondo punto importante è che la Global digital academy interna di Shiseido , che ogni anno forma circa 600 dipendenti è guidata da un italiano, chief di digital officier di Shiseido. Infine e soprattutto c’è la partnership firmata il 01/07/16 con Domenico Dolce e Stefano Gabbana per la produzione , lo sviluppo e la distribuzione mondiale di fragranze , makeup e skincare con il marchio Dolce&Gabbana. L’obiettivo loro è quello di puntare poi su tutti i mercati. In Europa il potenziale maggiore è nei profumi , in Asia nel mercato beauty domina lo skincare, mentre negli USA il primato lo possiede il makeup. Chiaramente però grazie alla forza del loro brand , le linee Dolce&Gabbana hanno la potenzialità di cambiare il mercato facendo crescere ogni linea in tutti i mercati. I giapponesi facenti parte del team direzionale di Shiseido hanno capito quanto sia importante, per raggiungere obiettivi alti , lavorare a stretto contatto con l’Italia , scambiandosi idee, progetti e visioni.

Il buon nome dura sempre, perché ? Perché il buon nome è caratterizzato dalla professionalità , dalla qualità dei prodotti che necessariamente le aziende di cosmesi , dove c’è innovazione , devono tutelare attraverso la proprietà industriale . La tutela combatte la contraffazione che purtroppo in questo settore è un fenomeno molto diffuso, che oltre a creare danni economici alle aziende produttrici, crea danni anche ai consumatori finali che ravvisano una minaccia per la loro salute e sicurezza.