• it
  • en
Le grandi cose iniziano sempre da dentro siamo nati per rinascere.

“Le opere d’arte di un Museo”

Opera: “La Nascita di Venere” Sandro Botticelli

Per un museo tutelare un bene significa salvaguardare la sua integrità al fine di preservare la memoria della comunità e del suo territorio. Tutto ciò favorisce la trasmissione ed il godimento del bene e rappresenta uno stimolo forte per riflettere sulla nostra cultura e per migliorare anche la qualità dell’ambiente in cui viviamo. Se pensiamo alle Gallerie degli Uffizi di Firenze custodiscono una collezione immane e straordinaria di opere d’arte. Tra le tante sicuramente emerge la Venere di Botticelli, che è stata un dipinto tra i protagonisti della collection “Le Musée” presentata dallo stilista Jean Paul Gautier che ha riprodotto l’opera su capi di abbigliamento e su accessori.  Inevitabilmente tale azione ha suscitato un malcontento da parte delle Gallerie degli Uffizi, che innanzitutto hanno diffidato la maison e successivamente hanno intrapreso un’azione legale nei confronti della maison che ha utilizzato, senza autorizzazione, uno dei beni custoditi dal museo. La riproduzione con una finalità di lucro, quando l’opera rientra tra i beni culturali ed è custodita dal ministero, dalla regione, deve essere autorizzata dall’autorità che ha il bene in consegna, anche se i diritti patrimoniali di un’opera realizzata da più di mezzo secolo sono estranei alla tutela del diritto d’autore che invece riconosce  la durata di tali diritti fino a 70 anni dopo la morte dell’autore. L’autorità che ha in consegna il bene deve anche stabilire il canone di concessione tenendo conto di alcuni fattori indicati dalla legge (vedi art. 108 Codice dei Beni Culturali).