• it
  • en
Le grandi cose iniziano sempre da dentro siamo nati per rinascere.

“All’attacco dei falsi , aumentano i fashion lawyers”

Il settore della moda, settore multisfacettato, sotto la spinta della tecnologia e della globalizzazione sta diventando un settore sempre più complesso. Come si può tutelare un capo di abbigliamento disegnato da uno stilista, come si può regolare la vendita di un prodotto il cui disegno può essere scaricato dall’utente sul proprio computer e poi stampato a casa? Come si pone fine alla vendita sui social di prodotti contraffatti da operatori cinesi? A seguito di queste problematiche è aumentata la richiesta di fashion lawyers, avvocati competenti che riescano a gestire le questioni legali in modo professionale, efficace e a volte trasversale. I temi da affrontare sono tanti, si spazia dalla tutela del marchio sino al diritto commerciale ed alla regolamentazione della privacy. L’innovazione  deve essere una fonte di ispirazione per un avvocato, che deve avere la capacità di applicare il diritto esistente in un’ottica differente, proponendo alle aziende strumenti giuridici che invoglino l’azienda stessa ad implementare ed investire nelle nuove tecnologie. Tra questi strumenti in primis la “tutela della proprietà intellettuale” che è necessaria per le aziende della moda, soprattutto quando si parla di grandi gruppi con fatturati importanti e con diversi brand. Ovviamente operando in uno scenario globalizzato, per far fronte alle differenze tra le legislazioni, le grandi aziende si appoggiano a consulenti esperti esterni. Stesso discorso vale per la contraffazione, dove spesso parecchie realtà trovano difficoltà nelle procedure di registrazione del marchio oppure vengono messe in ginocchio dalla circolazione di prodotti falsi. In Italia sta aumentando la consulenza nel segmento fashion law, dando particolare valore alla tutela del patrimonio dei beni immateriali delle aziende.